Parco del Turona

L’uscita conviviale al Parco del Turona oltre ad essere stato un bel piccolo trekking è stato anche un momento sociale che ha permesso sia a tanti non soci partecipanti di conoscere il CAI e sia ai soci per passare una bella giornata insieme il tutto condito con un pranzo eccezionale all’azienda Casearia Del Rio a Bolsena.

Aggiunte nuove foto

 

 

Continua a leggere →



Monte Bove Sud – Sibillini

Il massiccio del Bove ha due cime principali, la sud (2.169 metri) e la nord (2.112 metri ). A nord ovest è presente una cima rocciosa, Croce di Monte Bove, ben visibile dalla vallata sottostante e caratterizzata da una grande croce metallica. A sud è delimitato dal monte Bicco, dal monte Cornaccione dal passo Cattivo. Caratteristica del massiccio è la val di Bove, chiusa ad est e nord dal monte Bove ed a sud dal monte Bicco, di origine glaciale e crivellata di doline. Sulla cima sud è presente la stazione di arrivo della vecchia funivia del Bove, in disuso da anni, che costituisce uno degli sfregi peggiori dell’intero Appennino centrale. Il tentativo di penetrazione meccanica era finalizzato alla realizzazione di un progetto per la creazione di una stazione sciistica sulla cima Sud del Bove, della quale sono ancora visibili alcuni tralicci installati al tempo per gli skilift e mai utilizzati. Problemi tecnici irrisolti (formazione di ghiaccio sui cavi), e in seguito la costituzione del Parco, hanno definitivamente bloccato il progetto.

Aggiunta nuova Galleria

Continua a leggere →



05/09/2019 DOLOMITI

Quarto giorno di escursione sempre con tempo buono. Partiamo dal parcheggio a m. 1.816, in prossimità del Rifugio Sorgenti del Piave e saliamo per la strada di servizio al Rifugio Calvi m. 2.164 per proseguire per il Passo Sesis m. 2.314.Poco sotto il Passo a una quota di m. 2.250 ho avuto delle vertigini, forse la cervicale, pertanto, ho fatto proseguire Vandino e Giovanni ed io piano piano sono ridisceso al Rifugio per aspettare il loro ritorno e pranzare assieme. Vandino e Giovanni hanno raggiunto il Passo Sesis e visto che la Vetta del Monte Peralba m. 2.694 era a portata di mano l’hanno raggiunta. Continua a leggere →



04/09/2019 DOLOMITI

Terzo giorno di escursione, tempo sempre molto bello. Partiamo dal parcheggio in prossimità dell’Albergo Dolomitenhoff m. 1.454 nella Val Fiscalina. Raggiungiamo il Rifugio Fondovalle m. 1.548 e poco dopo al bivio prendiamo il segnavia 103 che sale al Rifugio Zsigmondy-Comici m. 2.224. Dopo una leggerissima sosta prendiamo il segnavia 101 fino al Passo Fiscalino m. 2.519 e poi al Rifugio Pian di Cengia m. 2.528 dove pranziamo. Ripartiti ci portiamo alla Forcella Pian di Cengia m. 2.522 e proseguendo con il 101 costeggiamo le Crode dei Piani, il Monte Paterno fino al Rifugio Tre Cime A. Locatelli m. 2.450. Sosta per foto di rito e discesa con il segnavia 102, che passa tra le bellissime pareti del Lastron de Scarperi e il Crodon di San Candido a sinistra, mentre a destra ci sono le Crode Fiscaline e Cima Uno, che porta al parcheggio. Continua a leggere →



03/09/2019 DOLOMITI

Secondo giorno di escursione con tempo bellissimo. Partendo dal Lago di Misurina m.1.751 saliamo al Rifugio Col de Varda m. 2.115, poi proseguendo per un bel percorso panoramicissimo arriviamo al Rifugio Città di Carpi m. 2.130. Dopo il pranzo proseguiamo in discesa verso il Cadin di Maraia m. 2.001 nel Cadin delle Pere. Risaliamo la Forcella della Neve m. 2.471 e poi in discesa attraversiamo il sentiero attrezzato Bonacossa, a sinistra la Forcella di Misurina e a destra la Forcella del Diavolo arriviamo a Misurina. D+ m. 950. D- m. 950. Lunghezza del percorso Km. 12,000. Tempo di percorrenza ore 6,30 senza soste. Difficoltà EE.

Continua a leggere →



02/09/2019 DOLOMITI

Oggi Spalti di Toro, ai confini del Friuli.
Prima escursione bagnata dalla pioggia, a tratti anche copiosa. Dovevamo partire da Vallesella Frazione di Dommegge di Cadore, ma il tempo incerto ci ha consigliato di partire dal Rifugio Casera di cercena m. 1.050. Dopo poco la partenza è cominciata una noiosa pioggerella per poi aumentare con notevole forza. Costeggiando il fosso Ru de Val siamo saliti in prossimità della Casera Vedorcia da dove abbiamo preso il sentiero che porta al Rifugio Padova m. 1.287 dell’amico rifugista Paolo. Dopo il pranzo al Rifugio siamo tornati alle auto accompagnati da una leggera pioggia. D+ m. 577. D- m. 577. Lunghezza del percorso Km. 11,050. Tempo di percorrenza ore 4,00 senza soste. Difficoltà E.

Continua a leggere →