Da Campotosto alla Fonte Pane e Cacio e…

| 0 commenti

Il tempo un po’ clemente ci fa partire senza pioggia, dopo neanche 50 metri ecco il primo problema!

Il ponte per guadare il fiume che due settimana prima c’era, ora è sparito! Quindi dopo una breve esplorazione lungo il fiume ritorniamo indietro e decidiamo di passare il fiume dal ponte della strada asfaltata.

 

 

 

Guadato una piccola ramificazione del fiume ritroviamo il sentiero e ci incamminiamo. Inizia a pioviccicare e dopo una sosta per mettere gli impermeabili continuiamo. Si guadano altri torrenti che formano delle piccola cascatelle e attraversiamo quel che resta della neve nei canaloni, fino ad arrivare alla fonte Pane e Cacio, qui ha iniziato a piovere bene e il vento gelido ci fa desistere dal proseguire fino in vetta vista anche la nebbia che sta scendendo, così decidiamo di scendere e optiamo per un pranzo ad Amatrice al ristorante “Da Patrizia” presso l’Area del Gusto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.