Viamaggio- Sansepolcro’19

Dopo aver fatto colazione con rammarico dobbiamo lasciare il rifugio (riceverò poi una telefonata dal gestore dello stesso con la quale si complimenta per come lo abbiamo lasciato) per proseguire il nostro percorso in direzione Sansepolcro.
Ritorniamo brevemente indietro all’altezza dei ruderi visti ieri e li a sinistra inizia il nostro sentiero nella pineta prima e nel limite del bosco poi.
Ci aspetta fin da subito una dura salita per raggiungere il Monte Verde con i resti di quella che fu la “linea Gotica”, uno sbarramento creato dai Nazisti con il quale nella seconda guerra mondiale cercavano di fermare l’avanzata degli alleati provenienti dal sud.
Arriviamo poi al rifugio Pian della Capanna, sosta per un caffè e per una fetta di torta al cioccolato. Da consigliare a tutti!. Continua a leggere →



27/09/2019 – UMBRIA – Colline Alleronesi

Oggi escursione nel nostro territorio. Partendo dal parcheggio del cimitero di Allerona ci portiamo prima all’Agriturismo di Salvella e poi scendiamo al Fosso Rivassenne per poi risalire fimo al bivio che porta verso il Fosso Rivarcale. Noi abbiamo preso per il Podere Fallo, Podere Granaro e, con continui saliscendi, ci siamo portati all’attraversamento della Strada Provinciale che porta al Monte Peglia. Da qui risaliamo fino al Poggio Pelato e proseguiamo per Casa Nova dove consumiamo il nostro pranzo al sacco. Ripreso il cammino ci portiamo al parcheggio. Oggi tutte strade bianche ma molto panoramiche tra le colline di Allerona.
D+ m. 312 D- m. 312. Lunghezza del percorso Km. 11,800. Tempo di percorrenza ore 3,30 senza soste. Difficoltà E. Pranzo al sacco.

Continua a leggere →



La Verna – Passo di Viamaggio’19

Dopo aver lasciato l’auto a Citerna (che sarà anche il punto di ritorno), un pulmino privato ci ha accompagnato all’Eremo francescano della Verna.
Un complesso architettonico e spirituale molto importante per la storia del santo di Assisi. Qui, infatti, nel 1224 ricevette le “Sacre Stimmate”.
Dopo aver ricevuto le credenziali, e visitato l’eremo, iniziamo il nostro percorso. Un sentiero che fin da subito conferma le nostre aspettative, il dipinto di una natura incontaminata.
Lungo il bellissimo tragitto ecco che arriviamo al panoramico pratone di Monte Calvo. Una radura che ben si presta ai momenti di raccoglimento e meditazioni propri di Francesco.
Da qui inizia la discesa che ci ha portato a Pieve Santo Stefano, famosa per il museo del diario. Prima di Pieve tappa obbligata al B&B il Ghirlandaio per una merenda e per “saccheggiare” il gentile proprietario con la raccolta di erbe aromatiche per la cena in autogestione.
La prima tappa ufficiale si dovrebbe concludere proprio a Pieve Santo Stefano dopo 14,90 Km, con un guadagno altimetrico di 273 metri e una perdita altimetrica di 964 metri (altezza massima 1250 e minima432).
Ma sapendo che la successiva tappa sarebbe stata di oltre 35 Km, proseguiamo.
E qui iniziano anche le prime difficoltà, infatti ci sono due sentieri che ci portano nei pressi dell’eremo del Cerbaiolo. Il primo è quello che riporta l’associazione “di qui passo Francesco” e che continua per la strada asfaltata. Il secondo, quello del percorso regionale, attraversa il centro storico di Pieve e inizia con una salita che ci mette a dura prova, visto anche il peso degli zaini che inizia a farsi sentire, ma che decidiamo di fare.
Gli sforzi, vuoi per la passione di camminare e vuoi per gli stupendi paesaggi attraversati, saranno anche e soprattutto ricompensati per quello che ci aspetta alla fine della tappa. Continua a leggere →



20/09/2019 Lago Santo Modenese 2° giorno

Secondo giorno di escursione. Tempo sempre molto nebbioso. Monte Giovo nella coltre di nebbia, abbiamo deciso di fare un’escursione fino a Foce al Giovo e tornare per il pranzo al Rifugio così da essere prima in viaggio per il ritorno e poterci fermare a vedere il Ponte Sospeso delle Ferriere.
D+ m. 391 D- m. 391. Lunghezza del percorso Km. 7,500. Tempo di percorrenza ore 3,30 senza soste. Difficoltà E. Pranzo al Rifugio Alpino Vittoria. Dopo pranzo partenza per Mammiano Bassa.

Continua a leggere →



19/09/2019 APPENNINO TOSCO-EMILIANO – Lago Santo Modenese

Primo giorno di escursione. Tempo a tratti piovigginoso e tutto il giorno nebbioso. Previsto l’anello che parte dal Lago Santo Modenese m. 1.501, Lago Baccio m. 1.560 e salita al Monte Rondinaio m. 1.964, ma ci siamo fermati a Il Passetto m. 1.950 perchè a salire fino alla vetta in mezzo al nebbione non c’era senso. Al ritorno abbiamo fatto, purtroppo, lo stesso sentiero perchè i sentieri che dalla Finestra del Rondinaio e quello sotto al Lago Turchino erano interdetti pre frane e cadute di massi.
D+ m. 496 D- m. 496. Lunghezza del percorso Km. 6, 970. Tempo di percorrenza ore 3,30 senza soste. Difficoltà EE. Pranzo al saccdo.

Continua a leggere →



Parco del Turona

L’uscita conviviale al Parco del Turona oltre ad essere stato un bel piccolo trekking è stato anche un momento sociale che ha permesso sia a tanti non soci partecipanti di conoscere il CAI e sia ai soci per passare una bella giornata insieme il tutto condito con un pranzo eccezionale all’azienda Casearia Del Rio a Bolsena.

Aggiunte nuove foto

 

 

Continua a leggere →