13/12/2019 TOSCANA – Montagnola Senese

Oggi bella escursione, anche se bagnata dalla pioggia. Partendo dalla casa di campagna di Rosetta “Campo dei Meli” dove sono state lasciate le auto, iniziano il percorso a piedi “senza di me con la mia stampella” che li porta prima al Borgo Medioevale di Monteriggioni, dopo aver effettuata la visita, riprendono il percorso per Abbadia Isola e poi al Campo dei Meli. Dopo aver percorso un tratto della Francigena viene il più bello, “il pranzo, tutti assieme, nel bellissimo casale di Rosetta anche con suo marito e sua madre bravissima cuoca.
In tutti eravamo 22 persone di cui 18 hanno fatto il percorso. Tutti molto soddisfatti.
Percorso:
Lunghezza Km. 13,000. D+ mt.350 – D- mt. 350. Tempo di percorrenza con soste per le visite ore 4,00. Continua a leggere →



29/11/2019 Monti del Narnese – Monte San Pancrazio

Dopo la visita del Sacro Speco Francescano 560m , conserva ancora le umili architetture delle costruzioni francescane. Si sale ad un ampia sella a quota 800m con bel panorama sulla conca ternana e i monti circostanti. Una breve digressione conduce ad un altro punto panoramico con Monumento ai Caduti della Guerra. Si salgono i fianchi boscosi della montagna, ricchi di lecci e di pinnacoli rocciosi fino alla cima del M. S. Pancrazio 1027 m con i resti di un antico Tempio Italico e di una chiesetta. Bel panorama verso la valle del Tevere e il M. Soratte. In discesa, con percorso ad anello si ritorna alla sella di 800m e dopo aver aggirato il Colle Ventatoio, si scende al Parcheggio delle auto dopo aver fatto 600 m di dislivello in salita e 600 m in discesa e 15 km in 5 ore di piacevole trekking sui Monti del Terrano. Continua a leggere →



10/11/19 Nella valle del Biedano. Da Blera a Barbarano Romano

Le gole e le forre sono una caratteristica della Tuscia, ma quella che collega Blera a Barbarano della zona delle necropoli rupestri è quasi sicuramente la più bella. Partiti da Blera abbiamo percorso il fiume Biedano fra le pareti di tufo che raggiungono i 50 – 60 metri di altezza. Il paesaggio intorno a noi ha un fascino straordinario, fra felci, muschi e licheni che ricoprono i grandi massi di tufo. Nella parte centrale consente di scoprire vecchi sbarramenti, vecchie mole a testimonianza di quanto fosse importante il torrente per l’economia del luogo.

Continua a leggere →





Autunno intorno al Monte Cucco 27 OTTOBRE 2019

Giornata gigliata direi.
Dire quindi che abbiamo fatto il pieno di positività non è un eufemismo
Ottima compagnia (eravamo un gruppo numeroso ma ormai consolidato )
Ottimo foliage autunnale, che ha aiutato i nostri fotografi Marco e David negli scatti
Sole splendente con la sua luce autunnale .
Insomma una giornata immersa nei colori , come se un quadro prendesse vita e noi ci trovassimo proprio
in mezzo alle pennellate.
Giro ad anello intorno al Monte Cucco , con partenza dal rifugio da Tobia , attraversando l’ambiente
fiabesco della ‘Madre dei faggi’ per poi rifornirci di acqua alla sorgente dell’acqua fredda , vicino alle
vecchie carbonaie, dove si produceva carbone vegetale.
Passando per il ‘passo del lupo’ (dove abbiamo ammirato il Monte Catria e della Strega ). Continua a leggere →