20/01/2019 – Monte Peglia:
da Poggio Spaccato a Poggio delle Civitelle
Organizzata da:
Escursionismo
Umbria
CAI Sottosezione di Orvieto
Data Uscita: 20 Gennaio 2019
Tipo UscitaDifficoltàMezzoLuogo di ritrovoOrario
EscursionisticaEAutoParcheggio Coscetta (Orvieto Scalo)8:00
Descrizione:

Sta diventando un appuntamento dalla tradizione consolidata quest'escursione di gennaio nell'area del Peglia. Un appuntamento che quest'anno si arricchisce di una connotazione particolare: infatti il territorio è stato insignito del prestigioso riconoscimento di "Riserva mondiale per la biodiversità", ricevuto da "Man and the Biosphere - International Co-ordinating Council UNESCO", riunitosi in trentesima sessione a Palembang (Indonesia) alcuni mesi or sono.

Ma ora si parte a piedi, e precisamente dal km. 13+900 della S.R. 317 Marscianese (710 m.), in località Poggio Spaccato, dove lasciamo le auto. Si discendono le coste che digradano verso est, alternando valloncelli boscosi e ampie radure dalle belle vedute, soprattutto quella da Poggio Montanara (720 m.). Superato il podere Meletri si ritrova la 317 all'altezza della Fontana di Cuori (acqua sorgiva fruibile tutto l'anno). Attraversatala semplicemente, ci inerpichiamo in ripida salita fin sul pianoro che maggiormente connota l'escursione, Poggio delle Civitelle (722 m.), gran bel sito panoramico a tutto campo. Scendiamo quindi di netto fino al podere Pergolla (479 m., punto più basso dell'anello),  percorrendo un'antica via ancora delimitata a tratti da muretti a secco ben conservati ( ma che bruttura tutte quelle recinzioni spinate in stato di abbandono, ricordo di antichi pascoli, come peraltro ce ne sono ancora un po' ovunque nelle nostre campagne e mai fatte smantellare dagli organi competenti). Risaliamo ora per comoda sterrata forestale (2.9 km. circa) fino a raggiungere la S.P. 104 di Frattaguida, ai piedi del monte Terracone, dove ha origine il torrente Fersinone; si percorre a sinistra un breve tratto d'asfalto e si devia a destra per Pian della Madonna. La successiva carrareccia in discesa ci conduce al podere Colianni, altra bella cartolina-ricordo di questo giro. A seguire l'ultima fatica di giornata, la breve ma ripida salita che ci riporta alle auto.

Escursione di interesse spiccatamente paesaggistico, in un territorio dove l'asprezza dei suoli ha garantito per secoli la preservazione ambientale dagli scempi perpetrati dall'intervento umano.  Al termine delle fatiche saremo ben lieti di ritrovarci per consumare un pasto frugale a prezzo modico presso il locale "La Tavernetta di Peppa e Angelino", poco distante dalle auto.

Tempo: 5-6 oreTermine Prenotazione
18 Gennaio 2019
Distanza: 16 Km
Dislivello Salita: 650 m
Dislivello Discesa: 650 m
Giro ad Anello
Pranzo: al sacco
Equipaggiamento obligatorio: Scarponi da Trekking, Abbigliamento Trekking

Uscita aperta a tutti
I soci CAI che intendono partecipare, entro il 18 Gennaio 2019 devono prenotarsi in sede, dove i direttori illustreranno il percorso e tutto ciò che sarà ritenuto utile per la buona riuscita dell'escursione stessa. Al momento della partenza il socio dovrà presentare la Tessera CAI, pena l'esclusione.
I non soci, sempre entro il 18 Gennaio 2019 presso la sede, dovranno versare 9,00 € come quota di una giornata di assicurazione e rilasciare i propri dati anagrafici.
PER ADESIONI E INFORMAZIONI all'uscita contattare i seguenti numeri
Direttori Uscita: Monachini Mario 3282740281 e Vignoli Alessandro 3477828387

Ti serve del materiale per effettuare l'uscita? Clicca qui per prenotarlo


Dai uno sguardo alle Difficolta escursionistiche
Non sei Socio CAI? Vuoi Tesserati clicca QUI
Vuoi partecipare all'escursione senza tesserarti? Clicca QUI per scaricare il modulo da compilare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.