19/05/2019 UMBRIA Anello del Romealla
e arrivo alla cascata
Organizzata da:
Escursionismo
Umbria
CAI Sottosezione di Orvieto
Data Uscita: 19 Maggio 2019
Tipo UscitaDifficoltàMezzoLuogo di ritrovoOrario
EscursionisticaEAutoParcheggio Campo Sportivo (Sferracavallo)8:30
Descrizione:

Appuntamento per i partecipanti poco sopra l'abitato di Viceno, all'incrocio (ampio parcheggio sterrato) con la stradina asfaltata che conduce a Benano. Percorsi i viottoli di Viceno imboccheremo un inusitato quanto panoramico sentiero in discesa, dritto come una corda tesa, tra orti ed oliveti, che ci condurrà al podere Caselle, con la rupe orvietana a fare da sfondo costante. Ora sarà necessario attraversare la Macchia di Viceno, interessata negli ultimi tempi da un disboscamento dissennato che ha cancellato ogni traccia dei sentieri preesistenti; troveremo il modo di farlo ugualmente, attraversando prima il fosso della Palombara e poi quello dell'Acqua d'Oro, fino a raggiungere la s.c. del Lapone nei pressi del ponte in cemento sul torrente Romealla. Siamo sul fondo della Valle di Benano, e qui è presente un antico molino ancora visibile ai lati del ponte. Risaliremo ora i fianchi di questa vallata, caratterizzata da ampie distese prative (magnifica la veduta dal podere La Guerriana); siamo al culmine, sul tavolato dell'Alfina, con le sue sterrate lineari che si incrociano geometricamente. Superate Casapisana e casale Acquaviva ci attende la parte più ostica dell'escursione: ci infileremo infatti nelle gole del Romealla per ammirarne le cascate. La prima, facile da raggiungere, e la seconda sono unite da un sentierino traverso che presenta qualche tratto abbastanza esposto: chi manifesterà timori nella progressione verrà accompagnato su un percorso alternativo un po' più lungo, ma decisamente più "tranquillo". La discesa alla seconda cascata, assai scenografica e immortalata in innumerevoli scatti, potrebbe risultare infida e scivolosa se effettuata dopo abbondanti piogge, ma verrà comunque agevolata dall'utilizzo di corde fisse magistralmente predisposte dal nostro esperto socio David (....nonché nostro valido referente informatico!); rimane inteso che chi non vorrà scendere potrà rimanere in alto, sul sentiero, ad attendere. Sbrigata la pratica delle cascate saliremo al podere S. Antonio, e da qui, tra boschi ed ampie radure coltivate ad ulivi, raggiungeremo il borgo di Benano; ci dividono dalle auto solo poche centinaia di metri d'asfalto.

Tempo: 5 ore circaTermine Prenotazione
17 Maggio 2019
Distanza: 16 Km
Dislivello Salita: 450 m
Dislivello Discesa: 450 m
Giro ad Anello
Pranzo: al sacco
Equipaggiamento obligatorio: Scarponi da Trekking, Abbigliamento Trekking, Bastoncini Trekking

Uscita aperta a tutti
I soci CAI che intendono partecipare, entro il 17 Maggio 2019 devono prenotarsi in sede, dove i direttori illustreranno il percorso e tutto ciò che sarà ritenuto utile per la buona riuscita dell'escursione stessa. Al momento della partenza il socio dovrà presentare la Tessera CAI, pena l'esclusione.
I non soci, sempre entro il 17 Maggio 2019 presso la sede, dovranno versare 9,00 € come quota di una giornata di assicurazione e rilasciare i propri dati anagrafici.
PER ADESIONI E INFORMAZIONI all'uscita contattare i seguenti numeri
Direttori Uscita: Monachini Mario 3282740281 e Di Nicola Gianpiero 320248 2971

Ti serve del materiale per effettuare l'uscita? Clicca qui per prenotarlo


Dai uno sguardo alle Difficolta escursionistiche
Non sei Socio CAI? Vuoi Tesserati clicca QUI
Vuoi partecipare all'escursione senza tesserarti? Clicca QUI per scaricare il modulo da compilare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.